Lotta antincendio con anidride carbonica

Nel successo di un incendio, la cosa più importante è una risposta improvvisa e buona, grazie alla quale le possibili perdite sono ridotte al minimo. A volte aiuta anche a salvare la vita umana. Affinché questa risposta sia efficace, è importante sapere come agire e a cosa prestare attenzione. Altrimenti, inizieremo la lotta antincendio in un appartamento chiuso, cioè in uno spazio reale, nel primo caso ricordiamo che il nostro spazio di manovra è ridotto, non possiamo permetterci di utilizzare tutti i preparativi in movimento. Uno dei più efficaci è il libero dubbio del vapore acqueo, che può portare rapidamente alla neutralizzazione della minaccia.

Certamente vapore come materiale antincendio non è adatto su superfici aperte, dove non farà la giusta concentrazione, grazie al quale è accettabile estinguere un incendio. Anche se nei piccoli edifici viene aggiunto perfettamente. Spesso trattato ed esiste su navi, in stanze in cui si sentono gas o caldaie vulcaniche, dove l'uso dell'acqua è cattivo. L'azione basilare del vapore, che garantisce l'eliminazione del fuoco, è neutralizzare l'ossigeno, senza il quale la fiamma non durerà. Il suo valore unico è il fatto che questo effetto è organizzato molto rapidamente, in modo che il fuoco non sia sufficiente a diffondersi. Questo è estremamente importante, perché nella forma in cui il fuoco aumenterà su tutta la casa, non sarà estinto dalla stessa coppia. Sono quindi necessarie operazioni molto ampie dei vigili del fuoco, che concordano con le ultime, che le perdite causate dal fuoco saranno molto alte.