Protezione dell ambiente in polonia

Le questioni della sicurezza e dell'aiuto pratico nel settore sono principalmente combinate con l'aiuto dell'ambiente naturale. Proviamo a mostrare come l'UE ha normalizzato le normative relative alla sicurezza industriale sulla base di un caso di studio - & nbsp; studi di caso atex.

Detosil slimming

Dato che un ampio gruppo di macchine e inoltre dispositivi sono dedicati alla costruzione di libri nelle miniere di carbone dove esiste il rischio di esplosione di metano e polveri di carbone, la direttiva 94/9 / CE è discussa in una determinata attività, che è limitata all'ultimo minacce.

Nel marzo 1994, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato il cosiddetto nuovi approcci 94/9 / CE, infatti, regolano regolamenti diritto degli Stati membri relative agli apparecchi e gli stili di protezione, che sono dati ad un utile nel contenuto di un potenziale pericolo di esplosione, quella che viene chiamata la direttiva ATEX. & nbsp; & nbsp; In attuazione delle disposizioni dell'articolo 100 del Trattato di Roma, la fine principale di questo l'informazione è quella di assicurare un flusso regolare di merci che garantisca un elevato livello di protezione contro le esplosioni. Tuttavia, tale direttiva non è stato il primo salto da l'armonizzazione della protezione contro le esplosioni nell'Organizzazione europea. Per quasi venti anni, tutti hanno dovuto adattarsi a diversi cosiddetti il vecchio approccio al libero scambio di merci ora coperto dal principio ATEX.

La direttiva 94/9 / CE è stata incorporata nell'azione del 1 ° luglio 2003, in sostituzione delle direttive Vecchio approccio 76/117 / CEE e 79/192 / CEE relative alle apparecchiature elettriche messe a terra in spazi a rischio di attacco spazio e Direttiva 82/130 / CEE, che gestisce apparecchiature elettriche per l'uso in atmosfere potenzialmente esplosive sullo sfondo delle miniere di gas. Le procedure per la valutazione del consenso sulla base del vecchio approccio erano correlate ma con dispositivi elettrici che richiedevano di eseguire tutti i requisiti di sicurezza definiti con precisione. La ricerca ha dimostrato che i dispositivi elettrici sono una fonte di accensione, sebbene in alcuni successi. In questo sistema, solo la natura elettrica delle direttive del vecchio approccio al rischio è sufficiente per ottenere le grandi dimensioni di protezione richieste dalla Regola 100a del Trattato di Roma.